sabato 31 luglio 2021

L'enciclica "Centesimus Annus", 30 anni dopo

 Da il Ticino, 16 luglio 2021

L’enciclica Centesimus Annus, 30 anni dopo

Il trentesimo anniversario dell’enciclica Centesimus Annus (CA) di san Giovanni Paolo II, datata 1 maggio 1991, costituisce l’occasione per riflettere nuovamente su un documento di Magistero di speciale attualità. Come denota il titolo, l’enciclica commemora il centenario della preziosa Rerum Novarum di Leone XIII, comunemente ritenuta fondativa della moderna Dottrina sociale della Chiesa.

Il principale merito di CA, probabilmente, è di avere inquadrato la questione sociale, precipuo oggetto di Rerum Novarum, in una più ampia e decisiva questione antropologica (ossia inerente alla vera identità dell’essere umano) e morale (relativa cioè alla conoscenza di ciò che è bene e giusto, senza errore). Le tematiche relative all’ordine opportuno delle relazioni economiche e di lavoro e al più confacente assetto politico e istituzionale di una società, secondo CA, sono in ultima istanza non di mera tecnica, ma di riconoscimento dei diritti di Dio sulla creazione, con la dovuta obbedienza alla legge divina e naturale.

Una visione puramente immanente del diritto, del potere, dello Stato, non è infatti in grado di darsi, da sé, alcun fondamento, che non sia frutto di opzioni arbitrarie e di “volontà di potenza”. Quando si neghi la trascendenza dell’autorità – cioè la soggezione della potestà umana a quella divina – le stesse forme di Stato e di governo si arrogano prerogative religiose, con aspirazioni assolutistiche anche se epidermicamente democratiche.

Chiunque legga senza pregiudizio gli eventi della storia, anche contemporanea, si rende conto della vanità di un ordine politico e giuridico senza Dio. Infatti, come ricorda l’enciclica commentando la caduta dei regimi comunisti in Europa, “gli avvenimenti dell’’89 offrono l’esempio del successo della volontà di negoziato e dello spirito evangelico contro un avversario deciso a non lasciarsi vincolare da principi morali: essi sono un monito per quanti, in nome del realismo politico, vogliono bandire dall’arena politica il diritto e la morale” (n. 25).

Marco Ferraresi

lunedì 12 luglio 2021

Centesimus Annus, 30 anni dopo

Qui l'indice del Bollettino di Dottrina Sociale della Chiesa dedicato all'Enciclica Centesimus Annus di Giovanni Paolo II, a trent'anni dalla pubblicazione. Il mio contributo è sul tema "Legge, potere, Stato: da Centesimus Annus a Evangelium Vitae"

sabato 22 maggio 2021

Il lavoro, diritto naturale

Qui slide sul tema "Il lavoro, chiave della questione sociale", nella Scuola Nazionale di Dottrina Sociale della Chiesa

venerdì 21 maggio 2021

Video-intervento sul ddl Zan

Qui il mio intervento sul ddl Zan nella puntata de "Il quarto d'ora accademico", diretta da Rodolfo Faldini del Centro Culturale Pavia Città Sana

lunedì 22 marzo 2021

Il lavoro, chiave della questione sociale: audio di Radio Maria

Qui la puntata di Radio Maria del 20.3.2021 sulla dottrina sociale della Chiesa: ho effettuato un intervento su "Il lavoro, chiave della questione sociale"

giovedì 18 marzo 2021

Il lavoro nella Dottrina sociale della Chiesa: sabato 20.3, ore 21, Radio Maria

Sabato 20 marzo, ore 21, intervengo su Radio Maria per parlare del lavoro nella Dottrina sociale della Chiesa. Qui il programma della trasmissione

venerdì 19 febbraio 2021

Scuola Nazionale di Dottrina Sociale della Chiesa

Qui il programma della Scuola Nazionale di Dottrina Sociale della Chiesa. Il 21 maggio 2021 terrò un incontro su "Il lavoro, chiave della questione sociale"